mamografia

SENOLOGIA

Il carcinoma della mammella è il tumore più frequente tra le donne.

La prevenzione del tumore al seno si basa su controlli preventivi periodici, clinici e strumentali che, se correttamente eseguiti ogni anno, permettono una diagnosi molto precoce e quindi una prognosi favorevole.

La mammografia digitale diretta è la metodica di diagnostica per immagini attualmente cardine della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore della mammella.

La sua associazione, dopo i 40 anni, con visita senologica ed ecografia mammaria rappresenta il miglior standard diagnostico attualmente possibile.

La digitalizzazione diretta delle immagini ha portato ad una notevole riduzione della dose radiante, associata ad un incremento della qualità delle immagini fino a qualche anno fa' assolutamente impensabile.


INDICAZIONI CLINICHE

Diagnosi delle patologie mammarie, sia in stadio preclinico, come prevenzione preventiva periodica, che in caso di reperto clinicamente apprezzabile.

Dai 30 anni è consigliabile sottoporsi a visita senologica + ecografia mammaria ogni anno.

Dai 40 anni è consigliata l'associazione di mammografia digitale diretta clinica (visita senologica + MX) ed ecografia mammaria, da eseguirsi ogni anno.

         

                                    

 


DOTAZIONE TECNOLOGICA

Mammografo digitale diretto HOLOGIC LORAD SELENIA, work-station con monitor medicale dedicato ad alta definizione WIDE EIZO.

Ecografo Esaote My Lab 70 Plus HD con ColorDoppler e  sonde ad alta frequenza.

 


 ESAMI ESEGUIBILI

 - Visita senologica.

 - Mammografia Digitale Diretta Clinica a basso dosaggio  (visita semologica + MX) ed ecografia mammaria.

 - Mammografia  Digitale Diretta di screening.

 - Mammografia Digitale Diretta Clinica  con protesi mammarie (visita senologica +MX) ed ecografia mammaria.

 - Ecografia mammaria con colorDoppler.


PREPARAZIONE

 Nessuna preparazione è necessaria per l'esame mammografico.


CONTROINDICAZIONI

Le controindicazioni sono quelle abituali di ogni esame radiologico per le donne, cioè gravidanza certa o presunta.

Non esistono controindicazioni per l'esame mammografico negli uomini.


SVOLGIMENTO DELL'ESAME

Dopo aver accertato che non esista stato di  gravidanza certa o presunta, si appoggia, su un apposito ripiano del mammografo, la mammella da esaminare,  che poi viene immobilizzata con un compressore.

Vengono eseguite, sia nell'uomo che nella donna,  due radiogrammi standard per ogni mammella (cranio caudale ed ascellare), più eventuali proiezioni aggiuntive.

I radiogrammi ottenuti vengono analizzati  dal medico radiologo specialista senologi su monitor medicale dedicato ad alta definizione  sulla consolle di refertazione.